Skip Navigation
Sei qui: Home >> Shoah >> Piantina con campi e ghetti >> Auschwitz

Shoah - Auschwitz: campo di concentramento e di sterminio

Pubblicato il 29-12-05 17:19

Fotografia: prigionieri ad Auschwitz.Fino all´estate del 1942 il campo di Auschwitz era stato un luogo di detenzione e di esecuzione per prigionieri polacchi. Le SS lo trasformarono in un campo di sterminio destinato agli ebrei.
Il campo, nei pressi di Katowice in Polonia, si estendeva su un´area di circa 40 chilometri quadrati e divenne presto il più grande campo di concentramento.

I primi a giungere ad Auschwitz-Birkenau (sull´altro lato della ferrovia rispetto al campo principale) furono duemila ebrei provenienti da Bratislava, seguiti il giorno dopo da 1112 polacchi provenienti dalla Francia (26-27 marzo 1942).

Al 4 maggio 1942 risalgono le prime "selezioni" compiute da un giovane medico: in quello stesso mese, più di mille ebrei giudicati "inabili al lavoro" vennero eliminati con il gas. Delle centinaia di migliaia di ebrei giunti nei mesi successivi, metà fu gasata all´arrivo.

Fotografia: bambini ad Auschwitz.

I treni di deportati giungevano al campo con regolarità. Bambini, donne e vecchi venivano immediatamente spediti a bordo di camion alle camere a gas. Chi era abile al lavoro veniva tatuato con un numero sull´avambraccio e inviato ai lavori forzati.

Nel luglio 1942, cominciarono anche i primi "esperimenti" sui prigionieri. Fra i medici che li conducevano e che si erano uniti alle SS, c´era il famigerato dottor Mengele.

Josef Mengele fu un medico nazista che utilizzò gli ebrei come cavie umane in esperimenti "scientifici" nell´intento di creare la pura razza ariana. Dopo essere entrato nelle SS, partì volontario per la Seconda guerra mondiale. Nel 1942, ferito dai sovietici, si ritirò dai campi di combattimento e iniziò i suoi orribili esperimenti genetici sugli ebrei. Nel 1943 si spostò in Polonia, nel campo di concentramento di Auschwitz, dove ebbe pieni poteri. La durezza e la severità con cui trattava gli internati fu così enorme che venne tristemente soprannominato "L´angelo della morte".

Il campo di Birkenau aveva quattro camere a gas. Nei forni crematori furono inceneriti oltre un milione di ebrei.

Fotografia: l´ ingresso al campo di sterminio di Auschwitz.

L´entrata del campo di Auschwitz era sovrastata dalla scritta "Arbeit macht frei" (Il lavoro rende liberi).


- Premi con il mouse su questa freccia per posizionarti all´inizio della pagina. [ALT + t] -
Copyright © Istituto Comprensivo di Calcinate
Mario Milani
webmaster